Home page di Itinerari Turistici e Culturali - Milano

Itinerari Turistici e Culturali Milano

Via Paladini 7 · Milano 20133 · Italia · Telefono +39 02 7015171 · Fax +39 02 70105971 · Contatti ·
 
TOUR DELL’INCORONATA (mezza giornata)

Itinerario dell'Incoronataa - Milano

 

Corso Como  - Milano Itinerari

Corso Como - Milano Itinerari


Porta Garibaldi - Milano Itinerari


Cucine Economiche Monte Grappa - Milano Itinerari

 

Tombone di San Marco - Milano Itinerari

 

Chiesa dell'Incoronata - Milano Itinerari

 

Basilica San Simpliciano - Milano Itinerari

 

Chiesa S. Angelo - Milano Itinerari

A ridosso dei bastioni spagnoli tra conche leonardesche e chiese "ambulanti"
I Bastioni Spagnoli, retaggio di una occupazione militare e culturale lontana nel tempo ma che caratterizzano, ancora oggi, questa zona della città tra conche leonardesche e chiese "ambulanti".

Corso Como
Corso Como é una delle vie principali della "movida" milanese: i vari negozi e botteghe storiche sono stati quasi del tutto sostituiti da un grande numero di locali pubblici, principalmente bar e discoteche. La strada, lunga circa 200 metri, é posta nell’area nord di Milano: ad una estremità si trova la stazione delle FS di Porta Garibaldi (servita anche dalla linea M2 della metropolitana e dal passante ferroviario). Tra i principali locali da ballo della zona citiamo l’Hollywood, storica discoteca milanese, il Gasoline della parallela via Bonnet e il Toqueville, nell’omonima via. La discoteca Casablanca é stata invece smantellata nel 2006 per fare posto ai lavori di costruzione della nuova "cittadella della moda", che sorgerà all’estremità nord del Corso e in parte ne costituirà il naturale prolungamento, grazie anche all’interramento del trafficatissimo viale Don Sturzo che ora delimita a nord la via. Per quanto riguarda i bar, tra i più rinomati il Corso Como 10, posto in un’antica corte laterale, e i numerosi piccolissimi locali che si affacciano direttamente sulla strada, come il PitBull, il Pixel e il Caffè Novecento.

Porta Garibaldi
Porta Garibaldi, già Porta Comasina, fu eretta quando i Bastioni persero importanza difensiva, dall’architetto Giacomo Moraglia. Il 22 marzo 1848 fu la seconda ad essere espugnata dagli insorti, dopo Porta Tosa.

Cucine Economiche
Edificio in stile eclettico realizzato nel 1883 da Luigi Broggi per il "Comitato promotore per le Cucine Economiche e i Forni sociali". Ha un refettorio con 160 posti. Nei pressi della costruzione si possono ammirare interessanti costruzioni con decorazioni "Liberty" in ferro battuto.

Tombone di San Marco
Verso la metà del Quattrocento, venne messo in opera un sistema di conche che permetteva le comunicazioni fra bacini di diverso livello. Tra il 1506 e il 1513 Leonardo da Vinci studiò la conca del naviglio di S. Marco. Il suo progetto consisteva nell’allacciare il Naviglio Martesana alla cerchia interna dei Navigli attraverso due chiuse, a S.Marco e all’Incoronata; in questo modo si sarebbe potuta attraversare la città via acqua, e in prospettiva collegare l’Adda al Ticino. Da notare un’idea originale di Leonardo: il portello inferiore, manovrabile dall’alzaia, per diminuire o aumentare la portata dell’acqua.

Chiesa di Santa Maria Incoronata
É questa una chiesa doppia simile a quella di S. Cristoforo al Naviglio : la chiesa di sinistra, guardando dal sagrato, é la più antica perché esisteva già in età comunale, retta dai padri Eremitani di S. Marco ed intitolata a Santa Maria di Garegnano. Agli inizi del XV secolo, accanto alla chiesa, fu costruito un convento per i padri agostiniani, i quali restaurarono l’antica chiesa nello stile di quel secolo (il tardo gotico) e, poiché i lavori terminarono proprio in occasione dell’incoronazione a duca di Milano di Francesco Sforza (1451), la intitolarono a Santa Maria Incoronata e la dedicarono al nuovo signore. Nove anni dopo Bianca Maria , signora di Cremona, volle che fosse costruita una chiesa a lato di quella del consorte, del tutto identica, anzi congiunta a essa in modo da formare un’unica chiesa, che venne fondata nel 1460. Con questa opera Bianca Maria desiderava suggellare pubblicamente la loro fedeltà.

Basilica di San Simpliciano
La basilica é una delle prime chiese costruite a Milano. Fu Sant’Ambrogio a volerne la costruzione (IV sec.), che venne però terminata sotto il suo successore San Simpliciano, il quale vi fu sepolto. Nell’anno 398 la basilica accolse anche le reliquie di tre martiri: Sisinio, Martirio ed Alessandro. Dal IV secolo d.C. ad oggi, le strutture della chiesa hanno subito molte trasformazioni le più rilevanti sono quelle del VII e dell’XI secolo. All’interno, nella conca dell’abside, la grande Incoronazione di Maria, ad affresco, del Bergognone. La chiesa é legata alla memoria della battaglia di Legnano: le vetrate della facciata illustrano le Glorie del Carroccio.

Chiesa di Sant’Angelo Milano
Fatta edificare dal comandante militare spagnolo Ferrante I Gonzaga é opera dell’architetto militare di fiducia del Gonzaga, il fiorentino Domenico Giunti. La chiesa si segnala per essere una dei pochi edifici di culto milanesi ad essere sopravvissuti relativamente intatti ai devastanti "restauri" ottocenteschi, che hanno imposto un uniforme quanto banale aspetto "neomedievale" a tutti i monumenti più importanti. Anche qui le spoliazioni napoleoniche e la rimozione ottocentesca delle sepolture dalle chiese hanno aperto lacune, ma nel complesso la chiesa si presenta ancora integralmente nella sua veste manieristica e barocca, conservando tutte le cappelle di patronato delle antiche corporazioni, difese da alte cancellate e decorate da opere d’arte del Sei / Settecento.

 
Sei su Itinerari Culturali Milano

Gruppo Mirage Hotels - Gemelli s.r.l. Via Casella, 61 - 20156 Milano - P.IVA 10325510153

Itinerari Turistici e Culturali Milano - Via Paladini, 7 - 20133 Milano - Italy
Telefono +39 02 7015171 Fax +39 02 70105971 - info@residencebiancacroce.it

© 2008 - 2016 Itinerari Turistici Milano - Gruppo Mirage - Tutti i diritti riservati.** - Realizzato da Spazio Immagine Galli